+34 661150174
plaza de españa de sevilla

Palazzi e Case Nobili, la Siviglia Ricca

Palazzi e Case Nobili, la Siviglia Ricca

PALAZZI E CASE NOBILI, LA SIVIGLIA RICCA


DOPO AVER DESCRITTO I MONUMENTI E I QUARTIERI DA NON PERDERE A SIVIGLIA, CI OCCUPIAMO DI LUOGHI NON PRIORITARI SE SIETE IN CITTÀ PER POCHI GIORNI, MA COMUNQUE INTERESSANTI.
POI, LA DECISIONE DI COSA VISITARE A SIVIGLIA SPETTA A VOI, È UNA QUESTIONE DI GUSTI.

Già da prima del XVI secolo Siviglia era una città ricca, abbellita dalle case dei nobili che partecipavano alla guerra contro i musulmani e le ricompense ricevute facevano aumentare le loro proprietà. Questa e altre ragioni, come la conquista del Nuovo Mondo, hanno permesso a Siviglia di arrivare ai nostri giorni con una ricchezza artistica unica.


Il palazzo dal nome originale


Uno dei monumenti più visitati di Siviglia, nonché la residenza più grande dopo l’Alcazar, è la famosa Casa di Pilato. Mi spiace deludervi, ma Ponzio Pilato non ha mai vissuto qui; il nome del palazzo deriva dall’amore –o forse dovremmo dire ossessione- di uno dei suoi abitanti per la vita di Cristo e la Terra Santa.


Il palazzo si costruì su un suolo espropriato ai Sefarditi nel 1492 e consegnato alla famiglia Ribera-Enriquez, una delle protagoniste della difesa della fede cristiana contro i musulmani. Per fortuna per noi, varie generazioni di questa famiglia, a cominciare dalla capostipite donna Catalina, hanno preso a cuore la città facendo numerose opere di carità e hanno collezionato opere d’arte di inestimabile valore.


Oggi la Casa di Pilato appartiene alla famiglia Medinaceli, trovate le informazioni utili per visitarla su www.fundacionmedinaceli.org. Potrete ammirare una residenza elegante, nella quale il noto mudéjar medievale si fonde con un delizioso Rinascimento, soprattutto nella tipica struttura con patio centrale; un accostamento frequente nel XVI, e davvero bello da vedere. Abbondano i marmi di Carrara di tematica mitologica e la collezione di azulejos è seconda solo a quella del Real Alcazar.


Una contessa collezionista


Continuiamo a parlare di mitologia e l’antica Roma diventa protagonista assoluta nel Palazzo della Contessa di Lebrija. Ancora una volta siamo difronte a un palazzo del XVI secolo, ancora una volta vediamo un elegante patio mudéjar-rinascimentale. La collezione attuale si deve alla citata contessa di Lebrija donna Regla, che restaurò la casa nel 1901 e la riempì di storia sotto forma di reperti archeologici di varie epoche, tra i quali spiccano i meravigliosi mosaici romani. Info su www.palaciodelebrija.com


La duchessa più amata


Chiudiamo questo post dedicato alle famiglie nobili di Siviglia con una residenza splendida e simbolica per i sivigliani: il Palazzo de Dueñas. Dalla sua costruzione nei secoli XV e XVI il palazzo ha cambiato usi e proprietari più di una volta, ed oggi appartiene al ducato degli Alba. Una delle sue proprietarie più famose he stata la duchessa Cayetana de Alba, recentemente deceduta e molto amata dai sivigliani.


Oltre a una collezione di opere d’arte degna dei migliori musei, nel palazzo potremo goderci dei giardini impressionanti, in pieno stile sivigliano. Potete informarvi su www.lasduenas.es


Che ne dite, la facciamo una visita guidata in questi splendidi palazzi?







Commenti "0"


lascia un commento